Articoli

Festa dell’Albero, nasce la Communitas della biodiversità sul terreno confiscato di Rosarno

Mercoledì 28 novembre p.v., dalle ore 9:30, in occasione della “Festa dell’Albero”, sarà celebrata l’inaugurazione della “Communitas della biodiversità” sul terreno confiscato sito a Rosarno in località Carmine.

Il terreno, situato alla confluenza dei fiumi Mesima e Metramo, è stato affidato proprio dal Comune di Rosarno al Consorzio Macramè. Grazie al progetto “Mestieri legali”, sostenuto da Fondazione con il Sud, Macramè e i partner del progetto – Città Metropolitana di Reggio Calabria, Comune di Rosarno, Dipartimento dArTe dell’Università Mediterranea, Legambiente, Arci, Associazione Omnia e le cooperative sociali Alba e Mani e Terra – hanno dato vita ad una comunità che associa alle attività puramente agricole, interventi di carattere educativo e ambientale i cui attori principali sono i migranti.

Clicca qui per raggiungere il terreno.

Dopo due anni di intensa preparazione finalmente il terreno prende forma grazie allo sforzo dei partner tra cui la cooperativa Alba che più di tutti ha pagato il prezzo di intervenire sui beni confiscati, subendo un grave furto del parco mezzi che, grazie al generoso sostegno di tanti, è stato faticosamente ricostituito.

Il programma prevede l’accoglienza di una delegazione di alunni delle scuole di Rosarno, che a partire dalle 9:30 ne saranno gli assoluti protagonisti.

Saranno loro a tagliare simbolicamente il nastro che inaugura il luogo ad una fruizione pubblica, saranno sempre loro a dare vita ad un agrumeto storico con un abaco delle varietà con la piantumazione di tutte le undici specie di agrumi esistenti in natura ed alcuni ibridi, gentilmente forniti dai Vivai Nailma e dalla cooperativa Mani e Terra. Saranno ancora loro i primi cittadini a poter godere della bellezza del posto ascoltando anche il racconto di com’erano i luoghi prima del progetto e come lo diventeranno nel corso del tempo secondo il masterplan concepito assieme all’Università Mediterranea di Reggio Calabria con il concorso di tutti i partner, in particolare di Legambiente.

Ed infine saranno sempre gli studenti ad ascoltare le testimonianze delle Istituzioni locali, della Magistratura, dell’Agenzia dei Beni Confiscati, dei partner del progetto, nel racconto didascalico che con parole semplici spiega il vissuto della nostra esperienza.

Scarica la brochure dell’evento.

C’era una volta… leggi la storia di #mestierilegali

C’era una volta un terreno confiscato alla ‘ndrangheta…

Scarica la storia, scopri le prossime tappe.

Lingue ed esperienze differenti a lavoro sul terreno confiscato di Rosarno.

Sabato 21 luglio 2018 alle ore 18:00 si terrà, sul terreno confiscato di Rosarno sito in c.da Carmine, l’inaugurazione del primo padiglione frutto del lavoro della 1aEdizione #PaesaggiSolidali #JointLandscape dell’International Summer School.

Il workshop, che giunge a conclusione dopo due settimane di lavori, ha proposto una sperimentazione sui BeniConfiscati alla criminalità organizzata nel comune di Rosarno, promossa dal Laboratorio di ricerca Landscape_inProgress del Dipartimento dArTe e il Consorzio Macramè con la Ain-Shams University del Cairo, nell’ambito delle attività del progetto Mestieri legali, con il sostegno di Fondazione con il Sud.

Per 14 giorni, studenti egiziani e studenti italiani con i propri docenti e tutor, insieme alle maestranze italiane e migranti di tre cooperative sociali del Consorzio Macramè (Mani e terra, Alba e casa di Miryam), hanno lavorato sul terreno confiscato per la creazione di un padiglione effimero denominato “Symphony of Silente”, primo tangibile segno verso la creazione di un Parco della Biodiversità.

Il programma di giorno 21 prevede, alle ore 18:00, l’apertura al pubblico del padiglione, alla presenza del Sindaco di Rosarno Giuseppe Idà, del Presidente del Consorzio Macramè, Gianni Pensabene, del Direttore generale dell’Università mediterranea di Reggio Calabria, Ottavio Amaro, del Coordinatore scientifico del Dipartimento di Architettura e territorio – dArTe, Marina Tornatora e di Ahmed Sami della Ain-Shams Univeristy del Cairo. Il taglio del nastro sarà simbolicamente affidato a tre giovani che hanno partecipato alle due settimane di workshop: un operaio migrante, uno studente egiziano e uno studente italiano. Agli studenti saranno consegnati gli attestati di partecipazione all’International Summer School. A seguire, a chiusura dell’evento, ci sarà un concerto di musica live della formazione “Maniera d’Autore”.

CERCASI Personale Educativo servizio Rosarno

Il Consorzio Macramè nell’ambito della gestione del servizio di “Integrazione, Mediazione ed Alfabetizzazione da espletarsi presso le scuole dell’obbligo ubicate sul territorio di Rosarno”, per l’A.S. 2017/2018, è alla ricerca di n. 2 Educatori e n. 1 Facilitatore linguistico con comprovata esperienza in servizi di cura e assistenza di minori stranieri.

Il/la candidato/a ideale è una persona in possesso di laurea triennale o magistrale in discipline umanistiche, con un bagaglio di conoscenze tali da assolvere al ruolo richiesto ed esperienza lavorativa specifica in ambiente educativo, con minori stranieri e/o in servizi similari.

Il/la candidato/a deve avere capacità di flessibilità, disponibilità oraria e adattamento alle situazioni della nostra organizzazione e delle attività da realizzare nell’ambito del servizio, in continua relazione con enti pubblici e famiglie.

Entro il 30 novembre 2017, gli interessati possono inviare curriculum vitae in formato Europass e lettera di presentazione esclusivamente a info@consorziomacrame.it evidenziando in oggetto “nome, cognome – candidatura per – indicare la figura per cui ci si candida: Educatore o Facilitatore linguistico Servizio Integrazione Rosarno”.

Il Consorzio provvederà ad una prima valutazione curricolare in funzione al proprio fabbisogno ed eventualmente procederà con colloqui individuali.